Per la tua pubblicità su questo sito


Tecnologie

  • Adattività e innovazione nei nuovi sistemi per architetture tessili

    Adattività e innovazione nei nuovi sistemi per architetture tessili E’ della primavera 2016 la notizia del primo edificio stampato in 3D, casualmente a Dubai, il titolo del comunicato recita: “Dubai inaugura primo edificio per uffici Stampato in 3D al mondo, costruito in appena 17 giorni”. L’evoluzione del settore delle costruzioni passa attraverso la tecnologia elettronica e dalla produzione del mock-up all’edificio il passo è breve anzi, ormai è annullato perché il modello è l’edificio costruito direttamente in quella che fino a qualche anno addietro si poteva definire una “scala 1:1”. Dubai è di fatto sede del primo edificio per uffici stampato in 3D  e completamente funzionale, inaugurato dallo Sceicco Mohammed Bin Rashid al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati

    Inserito il 11/07/2017

  • Sistemi di protezione per spazi esterni e rapporto con il suono

    Sistemi di protezione per spazi esterni e rapporto con il suono In questo articolo vogliamo approfondire alcuni aspetti costruttivi delle realizzazioni per eventi collettivi e soffermarci in particolare su un aspetto specifico: il suono. Nelle strutture per l’outdoor l’esigenza di ospitare manifestazioni che implicano una certa qualità dell’acustica (teatro, concerti ecc.) è un tema molto sentito. Ad esempio, è esperienza comune la scarsa qualità acustica di certi padiglioni all’aperto come quelli utilizzati nelle sagre di paese. Il rapporto con il suono quindi, prevede il ricorso a soluzioni tecnologiche che implicano l’utilizzo di materiali innovativi, particolari combinazioni di questi e una particolare ricerca formale legata alle prestazioni richieste. I padiglioni tessili dedicati a questo tipo di

    Inserito il 16/05/2017

  • L’automazione applicata ai dehors

    L’automazione applicata ai dehors Parlare di building automation applicata al dehors è quasi un controsenso. Le strutture dehors, infatti, non sono degli edifici, degli immobili. Nei vari regolamenti comunali in vigore nel nostro paese queste strutture vengono definite come qualcosa di mobile, di facilmente rimovibile. Così, per esempio, recita il “Regolamento per la disciplina di installazione e gestione di dehors” del comune di Ancona: «… Per dehors si intende l’insieme degli elementi (mobili o smontabili o facilmente rimovibili) posti temporaneamente in modo funzionale e armonico su suolo pubblico e che costituiscono, delimitano e arredano lo spazio annesso a un locale di somministrazione ai fini del ristoro all’aperto» (art. 2). Potremmo tentare di cavarcela includendo i dehors

    Inserito il 12/05/2017

  • Schermature dinamiche integrate

    Schermature dinamiche integrate Come è ben noto le schermature solari dinamiche sono più efficaci se posizionate all’esterno della superficie traslucida/trasparente in modo da intercettare i raggi solari prima che entrino nell’edificio modificandone il microclima interno. In molti casi però per esigenze architettoniche o tecnologiche non è possibile installare le schermature solari direttamente sulla facciata dell’edificio. In questi casi è possibile ricorrere alle soluzioni integrate. Infatti, secondo quanto indicato dalle norme UNI 8369-4:1988 e UNI 12216:2006, uno dei metodi per classificare i sistemi di schermatura è la collocazione rispetto alla chiusura verticale. Il posizionamento della schermatura può essere di tre tipi: •          sull’infisso (sul telaio o

    Inserito il 21/03/2017

  • Rigenerazione urbana in superficie

    Rigenerazione urbana in superficie In un’ottica di riduzione delle risorse economiche e finanziarie causate da una recessione relativamente stagnante (in alcune aree d’Europa il PIL continua a non crescere secondo le aspettative) alla cultura dell’espansione urbana “senza limiti” si è contrapposto un ripensamento sull’ambiente già urbanizzato in cui la riqualificazione riveste un ruolo centrale. (Cfr. Gervasini, 2013, p. 64). Secondo questa logica la città dovrebbe essere ripensata in termini di qualità urbana, mobilità, ruolo degli spazi aperti ecc. mentre le tecnologie impiegate dovrebbero essere orientate verso l’efficienza energetica (smart city). Un nuovo “corso” che ha prodotto numerosi interventi significativi in tutto il Mondo, in particolare in Europa e che

    Inserito il 11/01/2017

  • Il fotovoltaico applicato alle membrane: sviluppi e prospettive

    Il fotovoltaico applicato alle membrane: sviluppi e prospettive Il tema dell’integrazione architettonica del fotovoltaico rappresenta una sfida ancora aperta in tutti i campi di intervento sull’ambiente costruito e, ancor più, nell’ambito delle costruzioni a membrana. Il mercato dei prodotti fotovoltaici è in continua evoluzione e, a fronte di ingenti investimenti nella ricerca e sviluppo di prodotti alternativi alla tecnologia delle celle opache a base di silicio, una vera e propria alternativa comparabile con la prima generazione di fotovoltaico a livello di costi e di prestazioni ancora propriamente non esiste sul mercato. Le sperimentazioni in atto sono ancora casi sporadici, a volte anche di limitate dimensioni e di dubbia efficienza, tuttavia esse appaiono molto promettenti in quanto lasciano intravvedere nuove

    Inserito il 11/05/2016

Seguici anche via...

  • Rss Feed
  • Il Canale YouTube dei Progettisti